Ir al contenido principal

Entradas

Mostrando entradas de mayo, 2012

Con las manos en la masa

No hay nada como que unos amigos te enseñen su ciudad, su región o su país. En el último post, escribí sobre la presentación de la guía de Cerdeña, de Lonely Planet, y las explicaciones ofrecidas de esta maravillosa isla italiana por Francesca y Andrea, responsables de la empresa “ComeMai?”. Su filosofía es muy sencilla: si nos gusta que un amigo nos enseñe su ciudad, ¿por qué no enseñamos nosotros Cerdeña a los viajeros como si fuesen nuestros amigos? Es, sin duda, una de las mejores formas de viajar a Cerdeña, con las explicaciones de la guía de Lonely Plantet y la hospitalidad de los sardos. http://blogs.ondacero.es/experiencias-viajeras/manos-masa_2012050200144.html Una hospitalidad de la que también podemos disfrutar en Madrid con Francesca y Andrea que nos ofrecen la oportunidad de acercarnos a la cultura italiana y a la sarda en particular a través de “ComeMai?”. Hace unos días nos invitaron a una demostración de su apuesta por la difusión de la cultura italiana. En su sede, …

PER NON PERDERE LA SPERANZA

«Rossella Urru è viva e sta bene». Ma bene è sicuramente una parola troppo grossa per una ragazza tenuta in ostaggio nel cuore del deserto del Mali da 215 giorni. La buona notizia è arrivata dal Paese centrafricano attraverso quei soliti sconosciuti canali che finora hanno permesso di tenere accesa la fiammella della speranza. «Elementi inconfutabili sulla sorte della giovane cooperante di Samugheo e dei due spagnoli rapiti con lei il 23 ottobre: il maiorchino Enric Gonyalons e la madrilena Ahinoa Ferndandez de Rincon, sono stati forniti alle autorità spagnole che seguono il negoziato con i terroristi del Mujao», ha scritto il sito Globalist.it affermando di aver ricevuto l’indiscrezione da un’autorevole fonte spagnola particolarmente vicina a chi sta portando avanti la trattativa per la liberazione degli ostaggi. Che in questi giorni era diventata particolarmente delicata a causa del minaccioso ultimatum lanciato dai terroristi del Mujao (Movimento per l’unicità e la jihad in Africa …

TREMATE TREMATE, LE STREGHE SON TORNATE!

SILIGO (Sassari) . “Via Julia Carta. Strega”. Si può immaginare una targa così? Certo, niente a che vedere con il Vicolo d’oro di Praga, la via degli alchimisti, che cercavano di tramutare il ferro in oro per l’imperatore Rodolfo II d'Asburgo. Ma dalle nostre parti una via in memoria di una strega non è cosa da poco. Negli ultimi mesi, per due volte, il comune di Siligo ha fatto richiesta alla Prefettura di Sassari di intitolare la strada a Julia Carta, “majalza” vissuta tra 500 e 600. La risposta, dietro il parere “vincolante” della Deputazione di storia patria, l’istituto che si occupa di queste materie, è stata negativa. Chi era Julia Carta? Originaria di Mores ma residente a Siligo, fu processata due volte dal tribunale dell’Inquisizione tra il 1596 e il 1606. Denunciata dal parroco di Siligo Baltassar Serra y Manca, fu imprigionata a Sassari. Recidiva, continuò a esercitare come “hechizera”, cioè strega. Evitò il rogo anche nel secondo processo e di lei non si seppe più null…

VINICIO A MADRID!!

Se potete non perdetevi il concerto a Madrid di questo eccentrico e eccezionale artista italiano , Vinicio Capossela!